Piante di Aloe Vera in casa, perché no?

da | Curiosità di una pianta speciale

  1. Home
  2.  - 
  3. Curiosità di una pianta speciale
  4.  - Piante di Aloe Vera in casa, perché no?

Questo articolo è stato aggiornato il

[lwptoc]

Quando mi sono innamorato dell’Aloe Vera, ho scoperto che c’è chi la coltiva in giardino o sul balcone. Se curata bene, la pianta cresce e, una volta giunta a maturazione, se ne possono intagliare le foglie ed estrarre il gel. Visto che in giardino ho spazio, l’ho fatto anch’io.

Potrebbe sembrare una scelta sensata.

Ci sono diversi libri che insegnano a farlo. Ed è a buon mercato. Basta avere la pazienza di coltivare la pianta, o le piante, ed è fatta.

Ma ho scoperto dell’altro.

I motivi del no

C’è qualcosa in questo fai da te che sembra non funzionare completamente. Soprattutto, bisogna stare molto attenti a una cosa.

L’Aloe Vera, infatti, cresce tranquillamente anche nella nostra terrazza, o in giardino. Ma in realtà, per arrivare alla piena maturazione, ha bisogno di crescere nel proprio ambiente naturale. Che è quello desertico.

Molti studi hanno già dimostrato che questa pianta necessita del clima che si può trovare in Sudamerica, o negli Stati Uniti del sud. Deve assorbire il sole di quei luoghi e, dopo sette anni, raggiungerà la piena maturazione. In questo modo si possono formare le sostanze nutritive che sono poi quelle che, quando entrano nel nostro organismo, apportano tutti i benefici che ben si conoscono.

C’è poi il discorso dell’aloina. Questa è una sostanza che si trova nella buccia delle foglie e all’estremità, e bisogna tenerla separata dal gel dell’Aloe. L’aloina è una sostanza lassativa e non deve essere assorbita dal nostro organismo.

A questo punto, la lavorazione fai da te di una pianta diventa un po’ più difficoltosa, perché bisogna riuscire a estrarre il midollo, cioè il gel dalla foglia, evitando di contaminarla con l’aloina.

Questo gel ha, per ultimo, una caratteristica particolare: una volta estratto tende a ossidarsi velocemente alla luce, perdendo quasi tutto il suo potere nutriente. È, insomma, molto instabile. E tenerlo in frigorifero non migliora di molto la situazione. Quindi, bisognerebbe berlo subito. Non si può conservarlo a lungo.

E allora? Dove stanno tutti i benefici di questa pianta, se non semplice lavorarla da sè e non è facile riuscire a conservarla?

La soluzione ideale

Ci sono persone che coltivano l’Aloe per conto proprio e lo consumano, e hanno dei benefici. Ma per avere dei benefici profondi e migliorare veramente il proprio benessere, bisogna sfruttare a fondo quello che la pianta dell’Aloe ha da offrirci.

Nel video qui sotto ti viene mostrato il modo in cui l’Aloe Vera della Forever Living arriva dalla natura direttamente a te, mantenendo praticamente intatte le sue proprietà benefiche.

I fattori da tenere a mente sono sostanzialmente 3:

  1. Il gel deve essere ricco di sostanze nutrienti, e questo si ottiene solo se la pianta si è sviluppata nel proprio ambiente naturale (il deserto) per sette anni.
  2. Il gel deve essere puro, senza tracce di aloina. Deve essere insomma estratto e lavorato nel modo giusto.
  3. Il gel deve potersi conservare. E per renderlo conservabile, bisogna stabilizzarlo.

Cosa bisognerebbe fare, allora?

Conclusioni

Se abbiamo delle piantine di Aloe Vera e vogliamo usarle per le piccole ferite o per alleviare le piccole scottature, allora va bene. è un’ottima idea.

Se però vogliamo ottenere il massimo da questa fantastica pianta e godere dei risultati in tempi ragionevoli, allora è importante usare dei prodotti che siano stati preparati da professionisti del settore.

Puoi approfondire le tue conoscenze su questa fantastica pianta cliccando qui.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per conoscere in anticipo le news sui prodotti, le offerte a te dedicate e per scaricare subito in regalo il metodo certificato per migliorare la tua forma fisica e sentirti meglio in soli 9 giorni.

Privacy

L'iscrizione è andata a buon fine. Riceverai a breve l'email per scaricare il metodo.

Share This